Le macchine per l’imballaggio di Senzani guardano al futuro.

Tramite la collaborazione con Schneider Electric, azienda leader nella fornitura di soluzioni digitali per la gestione dell’energia e l’automazione, per l’efficienza e la sostenibilità, Senzani è infatti in grado di offrire macchinari sempre più innovativi, come nel caso di una recente realizzazione per un’importante realtà del mondo del food. La soluzione progettata, un’astucciatrice IVFB10 per il confezionamento di pasta, coniuga infatti performance elevate, design compatto (grazie ad armadi elettrici ridotti) e sicurezza integrata; questo tramite la piattaforma e l’architettura EcoStruxure™ di Schneider Electric.

In termini di prestazioni, le soluzioni Senzani possono infatti integrare il Digital Service attraverso soluzioni App&Analytics di realtà aumentata che consentono ai manutentori di incrementare l’efficienza e ridurre i tempi di diagnostica e la risoluzione di anomalie; di visualizzare e accedere in tempo reale tramite l’utilizzo di un tablet ad allarmi, variabili critiche, documentazione di macchina, video tutorial, procedure guidate di manutenzione, pagine web, istruzioni e diagrammi, dando all’utente finale tutti gli strumenti per scalare, evolvere e trasformare il proprio processo produttivo.

Inoltre, la modularità delle soluzioni Schneider Electric permette di creare architetture in cui il riutilizzo di moduli flessibili velocizza i tempi di commercializzazione e messa in servizio presso i clienti, con un’evidente riduzione dei tempi di consegna.

Dal punto di vista della sostenibilità ambientale, inoltre, macchine come questa sono in grado di gestire in maniera efficiente il consumo di energia, attraverso l’utilizzo di elettronica PacDrive3 di Schneider Electric che coniuga motori brushless ad altissima efficienza energetica con drive capaci di riutilizzare l’energia che normalmente andrebbe dissipata e quindi perduta. Inoltre, Senzani ha potuto integrare sulla macchina power meter in grado di rilevare i consumi, ma anche di sfruttare i dati energetici per segnalare eventuali anomalie sfruttando librerie dedicate. In questo modo, le soluzioni dell’azienda diventano ancora più capaci di contribuire in modo decisivo al raggiungimento degli obiettivi di OEE dei clienti e di consentire un monitoraggio integrato e accurato sul consumo di energia e risorse nelle linee produttive.

A questi aspetti innovativi si aggiungono infine, per la diagnostica, sistemi di videosorveglianza che, come in questo caso, consentono di monitorare costantemente le zone più “critiche” del processo produttivo e di rintracciare rapidamente, anche da remoto, l’origine del problema in caso ad esempio di fermo macchina, ecc.

Come dimostrano anche realizzazioni come questa, Senzani è divenuta sempre più un partner a livello progettuale, oltre che un consulente per lo sviluppo del cliente, in grado di fornire impianti completi e automatizzati, che vadano incontro alle differenti esigenze produttive.

Ulteriori informazioni su www.senzani.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.