Eccellenza e qualità: le fondamenta della collaborazione tra RUMMO e SIEMENS

Eccellenza e qualita’: le fondamenta della collaborazione tra RUMMO e SIEMENS la trasformazione digitale nell’industria alimentare

Fondata a Benevento nel 1846, quando Antonio Rummo avviò l’attività di macinazione del grano, Rummo è oggi sinonimo di eccellenza e di altissima qualità.

La storica azienda familiare italiana, attiva nel settore alimentare, produce e commercializza un’ampia gamma di prodotti tra pasta di semola di grano duro, biologica, integrale, all’uovo e senza glutine e si contraddistingue per la qualità e il posizionamento dei suoi prodotti nella fascia più alta del mercato, tanto in Italia che all’estero. Oggi ha una capacità produttiva che raggiunge le 75 mila tonnellate all’anno nei due stabilimenti di Benevento e di Novara ed una percentuale di export del 30%, in 60 paesi del mondo.
Duramente colpita, nell’ottobre 2015, dall’alluvione che ha devastato buona parte dell’area Beneventana, Rummo si è completamente rialzata ed ha fatto ripartire la produzione in soli 7 mesi. “Poteva essere l’epilogo, ma in realtà questo episodio ha segnato anche la nostra rinascita” esclama Cosimo Rummo, Presidente e AD di Rummo SpA.

“Ci sono voluti molti giorni per ripulire dal fango, per avere nuovi macchinari industriali e ripartire con la produzione ma, con la collaborazione di Siemens, siamo riusciti in tempi brevissimi a ripartire” continua Cosimo Rummo. “In una situazione del genere, avere a disposizione un partner come Siemens vale tantissimo. Siemens ci ha dato prima di tutto un supporto umano, e poi tecnologico”.
Ed è proprio su questi presupposti che si basa l’ormai ventennale collaborazione tra le due aziende. Collaborazione che risale appunto agli anni 2000, quando Rummo aveva la necessità di rinnovare completamente lo stabilimento e le linee produttive.

La scelta di affidarsi a Siemens fu dettata da un supporto a 360° che Siemens poteva garantire, fin dalla fase di progettazione: a partire dalle soluzioni del mondo dell’impiantistica elettrica (quadri elettrici e interruttori di bassa e media tensione) a quello dell’automazione (con i PLC Siemens Simatic, applicati agli impianti di stoccaggio e gestione delle semole, alle linee di produzione della pasta e al sistema di stoccaggio della pasta corta), ai sistemi di supervisione e controllo SCADA WinCC, agli azionamenti Micromaster, fino a soluzioni complete di automazione e motion control con Simotion e Simatic S7-1500, con pannelli operatore Simatic HMI Comfort Panel e con azionamenti Sinamics per le macchine di confezionamento (in particolare Sinamics S120), per le linee di trasporto del prodotto finito e per le linee di produzione della pasta (in particolare Sinamics G120).

“Sono sempre stato convinto che il mercato italiano può emergere solo se fa percepire la qualità e l’eccellenza dei suoi prodotti a livello mondiale. Per fare questo sono necessari partner professionali; partner che possono offrire il giusto know-how ed innovazione tecnologica: il ruolo di Siemens si è quindi rivelato fondamentale per supportarci nell’innovazione e nella ricerca e sviluppo” afferma Cosimo Rummo.

“Vorremmo sviluppare maggiormente anche le aree di manutenzione preventiva, per riuscire a produrre la migliore qualità a costi più competitivi e con uno scarto minimo” afferma Cosimo Rummo e questo è possibile, ad esempio, con la soluzione di predictive maintenance offerta da Siemens attraverso il modulo Simatic SM 1281 per il monitoraggio delle vibrazioni sui motori in continuo e la successiva analisi tramite App su MindSphere, il sistema operativo aperto per l’IoT basato su cloud di Siemens.

La manutenzione predittiva permette infatti di identificare i potenziali problemi in fase molto precoce riducendo i costi degli interventi manutentivi grazie a diagnostiche da remoto abilitate su cloud. È inoltre possibile adottare scelte e decisioni corrette e nei momenti opportuni, evitando i fermi produzione.

Mantenere una produzione elevata e di qualità significa anche poter contare su operatori validi e competenti. Anche su questo fronte, Siemens è andata in soccorso di Rummo, dotando piccole macchine di produzione di un proprio software di simulazione della produzione: in questo modo gli operatori non solo sono venuti a conoscenza delle fasi di produzione della pasta bensì hanno avuto visibilità sull’intero processo produttivo.

“Oggi ho la possibilità di formare un tecnologo in 30 giorni, non in sette anni come un tempo. Se vengono fatti degli errori, questi rimangono sul simulatore e nulla viene sprecato” conclude Cosimo Rummo.

Oggi il percorso di collaborazione di Siemens e Rummo continua con un approccio più mirato alla trasformazione digitale nell’ambito degli impianti di produzione, con la possibilità quindi di monitorare l’efficienza energetica delle linee di produzione stesse e dell’intero impianto.

L’acquisizione dei dati viene fatta sul campo con tecnologie IoT ma l’obiettivo futuro è quello di estendere il monitoraggio e l’analisi su MindSphere, il sistema operativo aperto per l’IoT basato su cloud di Siemens.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.