IT+ROBOTICS in 4 domande

Cos’è IT+Robotics in breve?
IT+Robotics nasce a Padova nel 2005, grazie alla collaborazione tra un gruppo di professori di Robotica e ricercatori laureati in Ingegneria Informatica dell’Università di Padova e in questi anni è cresciuta affermandosi come uno dei leader nel settore della visione industriale in Italia.

Trasformare i risultati della ricerca accademica in soluzioni affidabili ed efficaci per l’industria, in altre parole concretizzare il lavoro svolto nei laboratori, rappresenta fin dall’inizio l’obiettivo primario dei fondatori. Un obiettivo raggiunto e che nel 2018 ha permesso all’azienda crescere e raddoppiare il fatturato negli ultimi due anni, grazie soprattutto all’espansione sui mercati internazionali e all’avvio di collaborazioni chiave con aziende leader del settore dell’integrazione robot in Italia.

Quali sono i vostri prodotti principali?
Come macro-aree, in assoluto le applicazioni principali sono il controllo qualità, sia per il prodotto che per il processo, e la guida robot per il random bin-picking, ovvero per consentire ad un robot la presa di oggetti disposti casualmente in un contenitore, tanto è vero che i nostri prodotti di punta sono i sistemi di visione EyeT+ Inspect e EyeT+ Pick, focalizzati appunto su queste due applicazioni. Per seguire le esigenze di una clientela molto ampia e variegata, siamo in grado di fornire soluzioni personalizzate per il cliente finale, sempre con la visione industriale come tecnologia fondamentale.

Chiarito il prodotto, come possiamo descrivere la vostra clientela?
Di fatto il nostro interlocutore principale sono i grandi integratori e i progettisti di soluzioni robot per l’industria manifatturiera, anche se nel controllo qualità abbiamo un ampio ventaglio di clienti diretti, dato che, come detto, è un mercato che richiede un’attenzione molto specifica. Dal packaging alimentare fino ai cerchi in lega per auto di lusso, la nostra storia è fatta anche di flessibilità e creazione di ciò che “non c’era prima”.

La robotica è spesso associata al concetto di Deep Learning e/o Intelligenza Artificiale: IT+Robotics come si inserisce in questo contesto culturale emergente?
Nel nostro contesto abbiamo applicato l’intelligenza artificiale in due frangenti. In primo luogo, all’interno di EyeT+ Pick utilizziamo algoritmi avanzati di collision avoidance per calcolare in tempo reale la traiettoria presa.

Dall’altro lato, nei nostri sistemi di controllo qualità utilizziamo le innovative tecniche di Deep Learning per riuscire a spostare l’asticella di cosa può essere definito da un calcolatore come difetto, utilizzando algoritmi di apprendimento automatico supervisionato, ovvero con un operatore che “mostra” al sistema di visione cos’è un difetto.

http://www.it-robotics.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.