Un cioccolato energeticamente efficiente

Ritter Sport è il primo grande produttore di tavolette di cioccolato a coltivare il suo cacao in modo sostenibile. Ora le sue attività di produzione saranno ancora più sicure per l’ambiente. Utilizzando un nuovo sistema di gestione dell’energia, l’azienda sarà in grado di ridurre il proprio consumo energetico di un ulteriore 1,5% all’anno.

In Ritter Sport, la sostenibilità inizia a partire dalla selezione delle materie prime. L’impresa Alfred Ritter GmbH & Co. KG gestisce da diversi anni la propria piantagione di cacao nel Nicaragua orientale e, nel 2018, è stato il primo grande produttore di tavolette di cioccolato a passare completamente al cacao sostenibile certificato. L’azienda ha recentemente dichiarato la sua intenzione di piantare un milione di alberi entro il 2028 come contributo al progetto ambientale “Plant for the Planet movement”.

Ma i fattori ambientali giocano un ruolo chiave anche nella produzione. Dal 2002, Ritter Sport gestisce un proprio impianto di cogenerazione in grado di produrre calore ed elettricità. A seguito di un intervento di ammodernamento nel 2016, l’impianto ha generato 9,9 milioni di chilowattora, coprendo circa un terzo del fabbisogno totale di energia elettrica e il 70% del suo fabbisogno di calore dell’azienda.

Migliorare progressivamente l’efficienza energetica

“Ci siamo impegnati a ridurre i consumi energetici dell’1,5% all’anno”, ha dichiarato Eberhard Pfeifer, Staff Planner di Alfred Ritter GmbH & Co. Per raggiungere questo obiettivo, l’azienda voleva una soluzione moderna di gestione dell’energia che non solo soddisfacesse i requisiti della normativa ISO 50001, ma che individuasse anche tutti i potenziali di risparmio energetico nascosti nella produzione. “Per Ritter Sport, questo è il primo passo per determinare quanta energia va a finire in ogni singola tavoletta di cioccolato”, afferma Pfeifer.

Il nuovo sistema di gestione dell’energia doveva integrare tutti i dati energetici relativi ai processi produttivi, agli edifici e alla produzione di energia elettrica in un unico sistema; memorizzarli e archiviarli in un database centrale. Il nuovo sistema doveva inoltre essere in grado di collegare questi dati con le informazioni di processo affinché Ritter Sport potesse determinare l’efficienza energetica delle sue attività di produzione. Infine, la nuova soluzione doveva essere intuitiva e facile da usare, in modo che i team di produzione e di gestione dell’energia potessero visualizzare i dati in qualsiasi momento.

Efficienza attraverso la trasparenza

Ritter Sport ha trovato una soluzione che soddisfa tutte queste esigenze: Simatic Energy Manager PRO di Siemens. Il sistema raccoglie non solo i dati di produzione, ma anche i dati energetici del sistema di gestione degli edifici Desigo Insight. È facile da usare, di semplice manutenzione e può essere modificato in futuro senza dover utilizzare risorse esterne. Il sistema inoltre è scalabile, si possono aggiungere misuratori e asset ma anche nuovi KPI e nuove integrazioni sia orizzontalmente (livello di campo) sia verticalmente (nuovi parti di impianto / siti produttivi, ecc.).

L’azienda sta progettando di registrare direttamente i valori misurati con i controllori Simatic S7-1200 e S7-1500 e con i contatori di energia Simatic AI. Saranno inoltre installati dispositivi di misura Sentron PAC per integrare nel sistema ulteriori punti di misurazione.

Installato in soli quattro giorni

Siemens ha fornito un supporto per la messa in servizio del nuovo sistema e ha formato i dipendenti di Ritter Sport in loco. Il sistema è stato installato in soli quattro giorni e i dipendenti hanno potuto lavorarci subito dopo aver completato il corso di formazione. Da allora, il sistema di gestione dell’energia ha soddisfatto ogni aspettativa. Pfeifer afferma: “Siamo rimasti profondamente colpiti dal software, dalle sessioni di formazione, dal supporto e dall’intero processo di lavoro con Siemens”.

Ritter Sport dispone ora di un sistema che consente non solo di gestire l’energia in conformità alla normativa ISO 50001, ma anche di raccogliere e collegare i dati provenienti da un’ampia gamma di fonti. Come risultato, l’azienda può stabilire una relazione tra i valori di consumo e i dati di produzione per avere una visione dettagliata di quanta energia consuma ogni processo. In questo modo è in grado di identificare il potenziale nascosto e di continuare ad aumentare la propria efficienza energetica.

“Con Simatic Energy Manager PRO, sia le semplici funzioni di gestione dei dati sia le straordinarie capacità di visualizzazione ci hanno affascinato fin dall’inizio”, afferma Benjamin Flaig, Energy Manager di Ritter Sport. “Il sistema offre massima trasparenza, possiamo sapere chi sono i maggiori consumatori e approfondire le nostre conoscenze”.

Un piccolo sforzo per un grande ritorno

Il sistema fornisce una serie di cruscotti che i dipendenti di Ritter Sport possono utilizzare per accedere in qualsiasi momento ai dati energetici e di produzione e per valutare e analizzare facilmente i dati. Le informazioni possono essere visualizzate direttamente sui PC e sui terminali in officina e sui dispositivi mobili. “Posso accedere ai numeri da qualsiasi posizione, il che è estremamente comodo”, dice Flaig.

La versatilità del sistema e la facilità d’uso hanno convinto Flaig fin dall’inizio. “Mi piace dire che l’efficienza energetica è un modo intelligente di essere pigri”, e aggiunge: “Il Simatic Energy Manager PRO si adatta molto bene a questa idea, perché si può davvero fare molto con poco sforzo”.

La storia del cioccolato

Quando Alfred Eugen Ritter e Clara Ritter fondarono la loro fabbrica di cioccolato e pasticceria a Stuttgart-Bad Cannstatt, gettarono le basi per l’intera storia del cioccolato Ritter Sport, perché proprio qui si producevano e vendevano i primi cioccolatini Ritter. Nel 1932, Clara Ritter ideò la forma quadrata del cioccolato, quella che rimane ancora oggi il tratto distintivo del brand. L’azienda a conduzione familiare conta oggi 1.500 dipendenti e nel 2017 ha realizzato un fatturato di 482 milioni di euro. Ogni giorno, più di tre milioni di tavolette di cioccolato lasciano la fabbrica situata nella città di Waldenbuch per essere esportate in più di 100 paesi in tutto il mondo.

Ritter Sport produce cioccolato di alta qualità e punta a fare di ognuna delle sue numerose tavolette di cioccolato la migliore della sua categoria. Per l’azienda questo significa che le materie prime e i processi di produzione devono essere sempre di alta qualità. Da molti anni Ritter Sport si è impegnata a favore della sostenibilità e di un packaging rispettoso dell’ambiente. Nel 2012, l’azienda ha acquistato terreni nel Nicaragua orientale e ha iniziato a coltivare in modo sostenibile le proprie fave di cacao. Nel 2018 è stato il primo grande produttore di tavolette di cioccolato a iniziare ad acquistare tutto il suo cacao da fonti sostenibili certificate. Alfred Ritter GmbH & Co. KG ha ricevuto il German Sustainability Award 2018 nella categoria Mid-Sized Company per i suoi sforzi. La giuria di esperti ha giudicato Ritter Sport “un eccellente esempio di come la sostenibilità possa essere concepita lungo l’intera catena del valore, dalla coltivazione del cacao all’imballaggio”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.