A Sigep 2018 le nuove frontiere del gelato artigianale

Al centro del più autorevole business hub mondiale del dolciario artigianale contributi di alto profilo al settore della gelateria
con ricerche scientifiche che favoriscono l’innovazione al servizio dell’intera filiera,
proposte innovative che guardano alla salute del consumatore e nuovi concorsi internazionali

 

www.sigep.it

 

Ricerche scientifiche per promuovere l’innovazione del settore, inedite proposte per un gelato salutare, convegni di approfondimento e novità nei concorsi internazionali. Saranno numerosi e di grande rilievo i contributi al settore del gelato che andranno in scena alla prossima edizione di SIGEP, il Salone internazionale dell’arte dolciaria artigianale organizzato da Italian Exhibition Group alla fiera di Rimini, dal 20 al 24 gennaio 2018.

GELATO E FIORI: LA NUOVA PROPOSTA DEI “MAESTRI DELLA GELATERIA ITALIANA”

Gelato in… Fiore” sarà il progetto che i Maestri della Gelateria Italiana presenteranno al prossimo Sigep. Sinonimi di armonia e benessere, i fiori hanno proprietà benefiche e curative, tanto da essere utilizzati nelle arti più diverse. Largo spazio, quindi, a fiori eduli come l’agerato, la begonia, le bocche di lupo, la calendula e tanti altri. Con il progetto “Gelato in… Fiore” si giocherà anche con l’abbinamento delle spezie, per aprire inesplorate strade di gusto e nuove tendenze di consumo consapevole.

“L’idea si pone in continuità con quanto proposto negli ultimi anni: il gelato salutare – anticipa Candida Pelizzoli, Presidente Associazione Maestri della Gelatiera Italiana – Vi sarà, quindi, la stessa cura e attenzione per il gelato artigianale italiano inteso come prodotto dalla qualità eccellente e salubre tanto nel bilanciamento degli ingredienti quanto nei benefici che apporta. L’obiettivo del Maestro della Gelateria Italiana è quello di diffondere la qualità dell’eccellenza, nel rispetto di una precisa tradizione metodologica, concentrandosi sulla ricerca e combinazione di ingredienti sino ad ora poco o nulla utilizzati per creare dei gelati. Come un buon coltivatore conosce i tempi e le caratteristiche delle sue coltivazioni, così il maestro gelatiere, professionista e attento ai trend di mercato, conosce i suoi ingredienti, li sceglie, li dosa e cura il suo prodotto in ogni fase, garantendone l’eccellenza, per qualità e per gusto”.

CONCORSO ASSOCIAZIONE ITALIANA GELATIERI: NEW ENTRY I SORBETTI

La famiglia del concorso internazionale “Memorial Alberto Pica” si allarga ancora e offre il benvenuto a “Sorbetti dal Mondo”, che debutterà alla prossima edizione di Sigep, con la premiazione del miglior gusto prevista per domenica 20 gennaio.

Il concorso, promosso dall’Associazione Italiana Gelatieri e IEG e al fianco della manifestazione sin dal suo esordio nel 1980, proporrà anche le tradizionali categorie di grande successo ‘L’eccellenza delle torte gelato’ (lunedì 22 gennaio), ‘Gelato al gusto nocciola’ e ‘1.000 idee per un nuovo gusto – gelato dell’anno’ (entrambi martedì 23 gennaio). Al termine delle prove, i primi classificati dei quattro concorsi gareggeranno per aggiudicarsi l’ambita incoronazione a “Migliore gelatiere dell’anno”, che si svolgerà martedì 23 nel Pad. C7.

IL DEBUTTO A SIGEP DELLA FEDERAZIONE ITALIANA GELATIERI

Nata poco più di un anno fa, conta già 800 iscritti e sa arricchire in modo significativo il panorama culturale e scientifico del settore gelato. Si tratta della Federazione Italiana Gelatieri, presieduta da Nicola Netti, che parteciperà al prossimo Sigep con un ricco programma di eventi, firmati anche da APGA (Associazione Pasticceri Gelatieri Artigiani), che si svolgeranno presso il Pad. A7: domenica 21 gennaio si svolgerà il convegno dal tema “Gelato artigianale. Le tendenze e le tradizioni”, lunedì 22 il concorso internazionale gelato al caffè premio “Il carrettino d’oro” 2018 (anche prova di qualificazione per l’oscar del gelato 2018), martedì 23 il concorso mondiale di granita alla siciliana, mentre l’ultimo giorno della manifestazione si riunirà l’assemblea nazionale della Federazione.

CENTRO STUDI GELATO ARTIGIANALE: QUANDO IL GELATO DIVENTA UNA DISCIPLINA DI STUDIO

Un importante contributo al mondo della gelateria italiana arriverà dalla presenza a Sigep 2018 del Centro Studi Gelato artigianale. Nato ad Agugliano (Ancona) e presieduto da Martino Liuzzi, il Centro si occupa di formazione nel campo dell’arte fredda e da circa un anno ha istituito un laboratorio didattico proprio per “Gelateria Artigianale”, materia che rientra nel programma di Laurea Specialistica Biennale in Scienze dell’Alimentazione dell’Università Politecnica delle Marche.

Il Prof. Martino Liuzzi, insieme al dipartimento di Agraria di Agugliano, svolge attività di ricerca e studi legati alla nutrizione sulle materie prime utilizzate in gelateria.

A Sigep 2018 il Centro Studi Gelato Artigianale proporrà approfonditi contenuti a tutto tondo sul tema gelato, dall’importanza del metodo tradizionale, alle innovative tecniche di infusioni, all’attenzione ai bilanciamenti e alla nutrizione dello sportivo e dell’anziano, fino alla comunicazione in gelateria. A supportare l’area Centro Studi Gelato Artigianale saranno gli Accademici della Gelateria Italiana, capitanati da Nazzareno Giolitti, e l’Eccelsa (Istituto di Formazione Professionale) di Alberobello.

“Ci onora poter partecipare a Sigep – commenta Martino Liuzzi, Presidente Centro Studi Gelato Artigianale – Nel nostro spazio all’interno del Pad. C3 avremo numerosi incontri interessanti per gli operatori della gelateria italiana. Verranno allestiti un laboratorio a vista e uno spazio apposito per il pubblico che seguirà le varie argomentazioni previste dal programma”.

RICERCA SCIENTIFICA E INNOVAZIONE AL SERVIZIO DELLA FILIERA

“È fondamentale portare avanti ricerche scientifiche trasparenti in materia di gelato artigianale, ricerche da poter condividere con tutti gli attori della filiera, per un’autentica sinergia all’interno del settore”. Queste le parole con cui Fabrizio Osti, Presidente AIIPA (Associazione Italiana Industrie Prodotti Alimentari), definisce le attività di ricerca scientifica condotte dal Centro di Ricerca e Innovazione sul Gelato Artigianale (CRIGA), nato da un accordo del 2013 tra AIIPA, Sigep e Defens (Dipartimento di Scienze per gli Alimenti, la nutrizione, l’ambiente dell’Università di Milano). Obiettivo principale del CRIGA è svolgere attività di ricerca nel campo degli ingredienti composti per gelato e delle materie prime, spaziando dalla microbiologia e chimica del gelato sino alle proprietà tecnologiche e alla sicurezza alimentare.

Focus delle indagini svolte negli ultimi quattro anni è stato l’utilizzo di alcuni dolcificanti, grassi ed emulsionanti alternativi per la produzione del gelato artigianale.

“Grazie a queste ricerche scientifiche – afferma Fabrizio Osti – sono disponibili nuovi panorami non solo per le aziende produttrici di macchinari e ingredienti, ma anche per i gelatieri. Davvero interessanti, per citare un esempio, i risultati della ricerca relativa all’utilizzo dell’organogel – olio di girasole come ingrediente alternativo alla panna per la componente lipidica del gelato: si sono osservati notevoli benefici nutrizionali e migliori caratteristiche qualitative dei prodotti. Ricerche come queste, quindi, sono un’operazione di filiera, per mettere al servizio di tutti gli operatori le innovazioni tecniche e offrire nuovi stimoli per far crescere il settore”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...