A sigep 2018 focus sullo sviluppo negli USA

Promosso da Sistema Sigep, il convegno “Going Global” fornirà precise informazioni e strumenti operativi
su come avviare una gelateria artigianale negli Stati Uniti

Il processo di internazionalizzazione è in forte ascesa e Sistema Sigep fornisce gli strumenti per orientare gli investimenti sui mercati più ricettivi

 

Sono ormai a quota 1.000 le gelaterie artigianali sul suolo statunitense, in un mercato mondiale del gelato che conta oltre 100.000 gelaterie
per un fatturato totale di 15 miliardi di euro

www.sigep.it

Si svolgerà sabato 20 gennaio 2018 in Sala Neri 2 l’atteso appuntamento con Going Global”, il convegno promosso da Sistema Sigep che da oltre un decennio rappresenta il punto di riferimento assoluto per gli operatori che intendono aprire una gelateria artigianale italiana all’estero, con focus quest’anno sugli Stati Uniti. Un’apertura, dunque, all’insegna dell’internazionalità per la 39a edizione di SIGEP, il Salone internazionale del dolciario artigianale organizzato da Italian Exhibition Group (fiera di Rimini, 20-24 gennaio 2018).

Gelato italiano e Stati Uniti: quali sono le potenzialità e le prospettive? A rispondere sarà il convegno “Going Global” con gli interventi di importanti protagonisti, come l’Italy-America Chamber of Commerce Southeast e società di consulenza specializzate in assistenza all’avvio di attività negli Stati Uniti. Preziose indicazioni arriveranno da Colliers International, la società specializzata nella ricerca di spazi commerciali a livello globale. Arricchirà ulteriormente i contenuti dell’incontro la testimonianza aziendale di un’imprenditrice che ha avviato una nuova gelateria presso il Disney Springs ad Orlando.

Perché un focus proprio sugli Stati Uniti? All’interno del mercato mondiale del gelato – che può contare su oltre 100.000 gelaterie in tutto il mondo per un fatturato che attualmente vale 15 miliardi di euro, con una crescita media del 4% l’anno tra il 2015 e il 2018 – gli Stati Uniti sono il Paese più ‘caldo’. Una particolare concentrazione di gelaterie artigianali, che su tutto il suolo statunitense sono ormai arrivate a quota 1.000, si registra in Florida e, in generale, nella East Coast. I motivi sono molteplici, dalle favorevoli temperature alla forte presenza turistica e ai grandi parchi tematici, che alimentano il flusso turistico durante tutto l’anno.

“Negliultimi anni il mercato statunitense ha registrato una forte accelerazione del comparto gelato – anticipa Antonio Verga Falzacappa, Amministratore Sistema Gelato, promotore insieme a Sigep del convegno “Going Global” – Il gelato italiano piace sempre di più in America, non solo perché è un prodotto artigianale ben fatto, ma anche per la sua innegabile forza evocativa: mangiare il gelato diventa sempre più un’esperienza che va ben oltre il consumo e richiama ricordi ed emozioni dei viaggi nel Belpaese. Il gelato rappresenta, quindi, uno dei più potenti veicoli di promozione dell’Italia. Non a caso anche il design e l’arredamento dei locali puntano al richiamo di questa esperienza unica”.

Promettenti opportunità di business, ma anche difficoltà nell’avvio di nuove gelaterie in America. L’obiettivo di “Going Global” sarà proprio quello di suggerire precise informazioni e strumenti operativi, per una maggiore consapevolezza nell’affrontare il mercato oltreoceano.

Saranno analizzate nel dettaglio le modalità su come operare nel settore americano, le criticità e le difficoltà da affrontare, con un approfondimento speciale sul delicato tema della scelta della location.

“L’esperienza delle passate edizioni – conclude Antonio Verga Falzacappa – ci suggerisce che ‘Going Global’ costituisce uno strumento concreto e fondamentale per gli operatori del settore. Questo ci stimola a continuare a investire grandi energie nell’organizzazione del convegno”.

Non solo formazione a SIGEP, ma anche nuovi strumenti operativi come il portale http://www.sistemasigep.com, che agevola e mette in contatto chi intende avviare una gelateria all’estero con le più valide aziende italiane di riferimento. Il portale è l’unica banca dati che mapperà, in oltre 100 paesi, i «TOP SUPPLIERS» – cioè i fornitori dei settori ingredienti, macchinari e arredo, ed i «TOP FRANCHISORS» – cioè le catene che sviluppano gelaterie artigianali in affiliazione. Il portale vede, inoltre, la collaborazione di Assocamerestero, che con le sue 78 Camere di Commercio è presente in 54 Paesi esteri.

Con oltre 40 mila gelaterie in Italia e circa 60 mila all’estero, i mercati internazionali rappresentano la vera opportunità di sviluppo per il settore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...