Non scendiamo a compromessi quando si tratta di protezione dalla corrosione

La cella di carico PR 6212 di Minebea Intec è un prodotto sviluppato secondo l’attuale stato della tecnologia: protetta dalla corrosione ha una lunga durata e garantisce processi sicuri nell’industria chimica.

La nuova cella di carico PR 6212 di Minebea Intec assicura fin dal primo momento la massima resistenza e precisione per la pesatura di serbatoi e recipienti. Unica tra i sistemi di pesatura esistenti, questa cella di carico a compressione compatta è realizzata in acciaio inossidabile 1.4418 e caratterizzata* da un’alta resistenza alla corrosione. Inoltre, la bassa ruvidità delle superfici e la limitata presenza di superfici orizzontali aumentano ulteriormente la protezione dalla corrosione. Per l’utilizzo in ambienti estremi il produttore offre in opzione versioni per alte temperature o un ulteriore rivestimento con vernice protettiva.

«La cella di carico PR 6212 è il risultato del continuo sviluppo delle nostre comprovate celle PR 6211», spiega Tim Schoppe, Product Manager Process Vessel and Silo Weighing presso la Minebea Intec. «Consente di ottenere risultati di misurazione con classe di precisione C1 e la massima protezione dalla corrosione. La loro eccellente durata è un chiaro vantaggio per l’utente sotto molteplici aspetti tra cui, ad esempio, l’assenza di tempi di arresto dovuti alla corrosione. La forma costruttiva compatta consente un’installazione semplice e rapida, mentre la marcatura laser garantisce un’identificazione permanente del prodotto. Un chiaro vantaggio soprattutto in ambienti particolarmente difficili come quelli dell’industria chimica».

In una prospettiva più ampia Minebea Intec ha pensato anche allo sviluppo di un nuovo kit di montaggio. La cella di carico PR 6212 non solo è pienamente compatibile con tutti i kit di montaggio della comprovata serie 6011, ma con il nuovo kit di montaggio PR 6012 l’utente usufruisce anche di una soluzione completa innovativa. Una funzione jack-up integrata rende ad esempio superflue le attrezzature di sollevamento e non è nemmeno necessaria la presenza di una finta cella. Inoltre, un vincolo orizzonatale integrato protegge dalle spinte laterali. Anche in questo caso è stato posto l’accento sulla lunga durata: il montaggio upside-down della cella di carico evita l’accumulo di liquidi e offre una maggiore protezione dalla corrosione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...