Costacurta: reti e nastri trasportatori per l’industria.

QUANDO L’ECCELLENZA è MADE IN ITALY, DAL 1921

Costacurta S.p.A.-VICO è un’altra eccellenza italiana, che vanta una storia di oltre 90 anni di attività. La sua produzione nasce da materie prime in fili e lamiere ed è specializzata nella progettazione e nella produzione di componenti metallici per l’industria e l’architettura, non solo per il mercato italiano, ma anche per quello internazionale. L’azienda esporta la maggior la parte della propria produzione e fornisce costruttori di macchinari impiegati in diversi settori tra cui alimentare, meccanico, tessile, cartario e del legno. Abbiamo incontrato l’amministratore delegato di Costacurta, l’ing. Paolo Mondello, presso la loro sede di Milano.

1) Ci può fornire una sintetica panoramica delle tipologie di reti che Costacurta produce ed in quali ambiti vengono applicate?

Costacurta produce reti tessute e reti ondulate realizzate con fili metallici principalmente in acciaio inossidabile, in leghe nichel cromo e più raramente in acciai al carbonio. Numerose sono le applicazioni citerò, quindi, solo quelle più significative.

Nell’industria petrolifera, petrolchimica e chimica come elementi di supporto o di contenimento di catalizzatori, nella vagliatura di prodotti granulari o in polvere, nel processo di pressatura della pasta di cacao, nella pulitura e selezione di sementi, nei trattamenti termici.

2) Reti metalliche e nastri trasportatori. Per quali settori sono adatti i vostri nastri.

Costacurta produce nastri trasportatori realizzati in filo ed in piattina metallici in acciai inossidabili ed in leghe nichel cromo, più raramente in acciai al carbonio ed in acciai legati.

Si tratta di nastri trasportatori utilizzati in processi industriali quali la cottura, il raffreddamento, la lievitazione e la surgelazione nell’ambito dell’industria alimentare, i trattamenti termici e la sinterizzazione nell’ambito dell’industria metalmeccanica, il confezionamento termoretraibile e sotto vuoto nel settore del ‘packaging’, il lavaggio dei filati nella produzione del ‘rayon’. Il campo di applicazioni dei nastri trasportatori metallici è molto ampio, le applicazioni citate sono quindi solo le più significative.

3) Ci sono dei mercati in particolare, nei quali la vostra produzione è particolarmente richiesta.

Costacurta esporta circa il 70 % della sua produzione.

Le esportazioni sono dirette principalmente in Europa, tuttavia anche Stati Uniti, Giappone, Corea e medio oriente sono aree dove le vendite possono raggiungere livelli molto interessanti, in funzione del numero e della dimensione dei progetti in corso.

4) In cosa si differenziano le vostre reti ed i vostri nastri, rispetto a quelli di altre aziende: qualità, affidabilità, costi, supporto post-vendita.

Costacurta costruisce prodotti sulla base delle specifiche richieste dei clienti, non è quindi possibile, salvo in rarissimi casi, una differenziazione del prodotto, così il nostro impegno è focalizzato sulla qualità della produzione e sull’affidabilità del servizio che si concretizza nella precisione e chiarezza dell’offerta, nel rispetto di quanto promesso e nel cercare di comprendere e di soddisfare le aspettative dei clienti.

5) La produzione Costacurta si applica in diversi comparti industriali, ci può indicare quale grado di interesse nutre Costacurta per il settore dell’industria alimentare, che negli ultimi anni ha conosciuto un forte sviluppo in particolare nell’esportazione?

Nel settore dell’industria alimentare tre sono i prodotti/applicazioni più significativi di Costacurta: le tele metalliche per le presse cacao; le lamiere trapanate per le presse a coclea installate negli zuccherifici per recuperare residui di zucchero dalle barbabietole esauste;

i nastri trasportatori per torri a spirali utilizzati nel raffreddamento, nella surgelazione, nella lievitazione, ma anche nella pastorizzazione e nella cottura di prodotti alimentari; Costacurta è ‘leader’ in Europa in questo settore per quantità prodotta, qualità del prodotto e ampiezza della gamma.

6) Oggi diversi paesi esteri sono in fase di sviluppo, quindi sono particolarmente ricettivi di tecnologia e di impiantistica, anche voi avrete avvertito questa tendenza sia attraverso le industrie italiane sia in maniera diretta?

Costacurta produce componenti che vengono installati in macchine ed impianti. I clienti, nella maggior parte dei casi, sono i costruttori europei di tali macchine ed impianti. Quando questi riescono ad incrementare le loro vendite nei paesi in via di sviluppo Costacurta ne beneficia indirettamente. Più difficile per Costacurta vendere direttamente i suoi componenti a produttori locali di macchine, anche se ci sono alcuni casi particolari in cui questo le è riuscito.

Un caso a sé è quello degli interni di reattori per l’industria petrolifera, petrolchimica e chimica dove Costacurta è inclusa negli elenchi dei fornitori qualificati dei principali licenziatari di tecnologia a livello mondiale.

Quando un progetto è in un paese in via di sviluppo Costacurta può beneficiarne acquisendo, a seconda del prodotto, l’ordine direttamente dal licenziatario della tecnologia oppure dal costruttore dei reattori che è comunque obbligato a comprare i componenti da una Società inclusa nell’elenco dei fornitori qualificati dal licenziatario della tecnologia.

Visita:

www.costacurta.it

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...