Hugo Beck presenta nuove soluzioni di automazione per il confezionamento in film

Alla interpack l’impresa si rifà con la sua tecnica di robot ad alta velocità al suo pluriennale know-how nel settore dell’automazione.

Alla edizione di quest’anno della interpack la Hugo Beck, produttore leader di macchinari per confezionamento flowpack, confezionamento in film e finissaggio di prodotti grafici, presenta una vasta gamma di macchinari e applicazioni (padiglione 16, stand D36). La più recente soluzione di automazione basata su robot per il settore del confezionamento in film orizzontale è uno degli highlight della fiera: con essa la Hugo Beck sfrutta un enorme potenziale dell’automazione nel campo degli imballaggi sotto vuoto e degli imballaggi termoretraibili. Inoltre i visitatori si possono convincere dell’alta qualità che gli impianti Flowpack della Hugo Beck offrono in termini di tenuta e riproducibilità.

L’impresa guarda a una tradizione decennale nel campo dell’automazione. Sistemi di gestione merci come portali, soluzioni per il raggruppamento, sistemi per l’impilatura e il conteggio, convogliatori trasversali, ecc. – l’elenco delle possibilità di automazione è lungo e ha portato avanti in misura determinante lo sviluppo tecnologico in diversi settori industriali. Questo assortimento è stato integrato di recente dal settore dei robot paralleli, i quali rendono la gestione dei più diversi prodotti, per esempio tramite il raggruppamento, l’impilatura e lo spostamento, facile come non mai.

 

“Ai nostri clienti provenienti da diversi settori offriamo in tal modo assoluta flessibilità nella scelta della tecnica a seconda delle esigenze e una soluzione completa da uno stesso fornitore”, spiega il direttore vendite Timo Kollmann. “Con il nostro know-how noi accompagniamo l’intero processo di automatizzazione dalla progettazione e produzione fino all’integrazione in complesse linee d’imballaggio. Ciò riguarda in particolare la tecnica robotica per un apporto automatizzato dei prodotti”, osserva Kollmann. Essa si presta tra l’altro per l’impiego in imprese provenienti dai settori farmacia, tecnica medica, alimenti, dolci, cosmesi, tecnica, stampa e carta.

Automatizzazione nella produzione di alimenti

La Hugo Beck presenta a titolo di esempio una soluzione di automazione per il settore alimentare. I visitatori della fiera faranno la conoscenza di un complesso tipo di confezionamento in film come risultato finale per un prodotto finito. L’impianto per pellicole da imballo è composto dalla confezionatrice angolare servo X e da un robot parallelo ad alta velocità. La servo X raggiunge una potenza massima di 15.000 cicli all’ora e lavora pellicole da imballo di lunghezza a partire da 80 mm, di larghezza compresa tra 10 e 450 mm nonché di altezza fino a 300 mm. Inoltre la tecnologia del confezionamento angolare della Hugo Beck consente un risparmio di film fino al 15%. Il robot parallelo – chiamato anche robot ragno, Delta Roboter o Picker – viene comandato attraverso l’imballatrice. Esso localizza, suddivide e distribuisce con una portata massima di otto chilogrammi i più diversi prodotti tridimensionali e imballi in grande o piccola quantità. Questa soluzione è dunque adottabile per numerosissime svariate applicazioni individuali.

Didascalia: Automatizzazione basata su robot per imballaggi sotto vuoto e imballaggi termoretraibili.

Riproducibilità a partire dal primo imballo

Partendo dalle esigenze, prevalentemente molto specifiche, del settore farmaceutico e medico, alla Hugo Beck vengono progettate e prodotte complesse linee d’imballaggio realizzate appositamente in base alle esigenze individuali dei clienti. Le macchine per confezionamento in film flowpack X-D della Hugo Beck sono disponibile con saldatura superiore o inferiore e possono venire dotate di numerose opzioni come stampante a trasferimento tecnico, etichettatrice o dispositivo automatico di cambio film per lo svolgimento in continuo del film ossia per l’esercizio non-stop. Sono possibili la fumigazione e il confezionamento in atmosfera protettiva. Nel caso dell’imballaggio stagno si rispettano senza problemi i requisiti di clean room. Le macchine Flowpack della Hugo Beck raggiungono una potenza massima di 18.000 cicli all’ora e lavorano pellicole da imballo di lunghezza a partire da 30 mm e di larghezza compresa tra 10 e 400 mm. Con esse si ottengono cordoni d’imballo a tenuta stagna al 100%, rintracciabilità totale e risultati riproducibili sin dal primo imballo di prodotto. Alla interpack verrà offerta una dimostrazione dal vivo del confezionamento flowpack di un tipico prodotto farmaceutico.

Didascalia: Macchine per il confezionamento con pellicole flowpack X-D della Hugo Beck per la tecnica farmaceutica e medicinale

Flessibiltà totale

Isolato per risparmiare spazio o in combinazione con altri dispositivi, l’apparecchio automatico universale per imballaggi sotto vuoto flexo X è utilizzabile per diversi impieghi. È adatto per prodotti che cambiano frequentemente, distinti o impilati, in quanto è estremamente rapido e può venire adattato al relativo prodotto da imballare senza necessità di attrezzi. Una memoria dati prodotto consente di richiamare rapidamente i prodotti già lavorati. Alla interpack vengono avvolti in film e imballati sotto vuoto soprattutto prodotti tecnici.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...