AZ Surgelati spa – cessione azienda

Scopri tutti i dettagli su www.industrialdiscount.it – asta 1183

AVVISO DI VENDITA / AFFITTO DI AZIENDA

Fallimento n.22/2015 Tribunale di Santa Maria Capua Vetere

Cessione  o affitto di azienda AZ SURGELATI SpA in liquidazione  situata in Località Agglomerato Industriale San Marco – 81100 Marcianise (CE), società fallita avente ad oggetto sociale l’attività di produzione, surgelazione e confezionamento pizze e prodotti da forno.

Si precisa che le offerte relative all’affitto di azienda saranno considerate dagli organi della procedura solo in caso di mancanza di offerte di acquisto

Prezzo ridotto del 19% rispetto al valore di perizia

Il complesso aziendale include:
  • linee reparto caseificio_produzione e surgelazione mozzarelle;
  • linee per la produzione di pizze e focacce (macchinari per preparazione impasto, spezzatrici e arrotondatrici, celle di livetizione, linee di lamiinazione a farcitura, forni, etc.);
  • linee per confezionamento e surgelazione;
  • impianti vari;
  • laboratorio;
  • uffici, mensa, officina e spogliatoi;
  • altro

Si invitano le parti interessate a registrarsi al sito www.industrialdiscount.it e scaricare la documentazione relativa alla vendita, quale:

  • Avviso di vendita e modulo offerta irrevocabile di acquisto
  • Notizie sull’ azienda e relazione avviamento
  • Perizia stima beni mobili
  • Perizia stima beni immobili

Tutte le informazioni sono reperibili all’interno della pagina dedicata all’asta 1183; per maggiori informazioni Vi invitiamo a contattare la società IT Auction srl: +39.0546.046747; info@industrialdiscount.com.

QUALCHE NOTIZIA SULL’AZIENDA

L’AZ Surgelati S.p.A, in liquidazione, nata nel 1991 operando nel settore della produzione e commercializzazione di prodotti surgelati, nel tempo, ha arricchito il mercato con una serie di prodotti che hanno rivoluzionato il rapporto tra il tempo di preparazione e i piaceri della pizza. Tra quest’ultime, un posto di rilievo avevano le Pizze Biologiche, le Integrali e le nuove Pizze senza glutine. Produceva, inoltre, sia pizze in astuccio per il mercato retail sia pizze in grandi formati per il canale catering. Inizialmente, l’attività era legata soprattutto alla produzione per conto terzi e, nello specifico, alla produzione della pizza a marchio “Bella Napoli” per conto di Italgel (oggi Nestlé Italia). Nell’impianto industriale di 18.000 mq circa venivano prodotte ogni giorno pizze, basi per pizza e snack surgelati che venivano poi venduti sia in Italia che all’estero con marchi propri o privati. La capacità produttiva dello stabilimento era stata concepita per produrre in continuo su oltre 15 turni settimanali (24 ore su 24 per 5 giorni a settimana).

La società è stata protagonista nel tempo di un’intensa fase di sviluppo acquisendo una posizione di leadership a livello europeo. I marchi con cui venivano commercializzati i prodotti erano: Pulcinella, Scugnizza, Gennarì, Capriccio Napoletano, Fornarina, guarnì, santa chiara, a’ pizza, pizza & core, tex mex, frusta, pizzamia, pizzopia, integrali. Le esportazioni raggiungevano il 20% dei volumi, consentendo di essere presenti in paesi come Svizzera, Olanda, Australia, Danimarca, Norvegia, Singapore e Corea.

Secondo un’analisi settoriale operata dalla società Plimsoll Publishing Limited, nel 2015 AZ Surgelati si classifica 17° tra le più grandi società del settore e 24° tra le imprese più redditizie del settore.

DESCRIZIONE AZIENDA

L’azienda, come meglio esposto e descritto nelle perizie di stime agli atti, si compone di:

Beni immobili:

Trattasi di un complesso industriale sito in Marcianise (CE) costituito da n. 3 capannoni e da aree scoperte pertinenziali su cui insistono alcuni manufatti di servizio, per un lotto di complessivi circa mq 20.425.

I predetti capannoni insistono su terreni facenti parte dell’Agglomerato A.S.I. di S. Marco Evangelista e si distribuiscono come segue:

  • il capannone n. 1, comprende reparti di lavorazione e produzione nei quali è inserita: una linea primaria dotata di forno e di locali necessari all’espletamento di tutte le varie attività connesse (preparazione di prodotti semilavorati, imballaggio, lavaggio, controllo, ecc.); varie celle di surgelazione a servizio dei reparti di lavorazione e produzione; zona farcitura (al piano terra) con annesse celle di surgelazione e depositi; (al primo piano) gli spogliatoi, i servizi igienici. Il tutto per una superficie di circa mq 3.656 di lotto, parte della quale risulta danneggiata (sia nelle strutture che negli impianti ivi contenuti) da un incendio sviluppatosi il 13.10.2012;
  • il capannone n. 2, comprende altri reparti di lavorazione e produzione dotati di vari impianti accessori, all’interno del quale sono inseriti: celle di surgelazione, uffici, spogliatoi ed i servizi igienici e dei montacarichi; (al primo piano) le sale mensa, gli spogliatoi ed i servizi igienici; impianti atti al ciclo di produzione della mozzarella, con ulteriori celle, spogliatoi e servizi igienici. Il tutto per una superficie coperta di mq 2.275 di lotto;
  • il capannone n. 3, comprende prevalentemente reparti destinati allo stoccaggio ed alla produzione, all’interno del quale sono inseriti: celle, uffici (direzione e sala riunione), officina, depositi, mensa, spogliatoi, servizi igienici, montacarichi, locale adibito alla produzione. Il tutto per una superficie coperta di circa mq 5.245 di lotto;
  • le aree esterne circostanti i tre capannoni risultano recintate, dotate di vari cancelli automatici carrabili e comprendono: piazzali parzialmente adibiti a parcheggio per autoveicoli; una serie di manufatti accessori, quali garitte prefabbricate per guardiania, cabine elettriche e del gas metano, tendoni e tettoie varie di protezione macchinari con struttura in acciaio, montacarichi, serbatoi interrati d’acqua e d’azoto, sala compressori interrata, impianti di depurazione, silos in vetroresina per lo stoccaggio della farina, piccoli depositi, locali ammoniaca, piano di carico e scarico, aree di stoccaggio e lavaggio, oltre ad alcune scalette metalliche esterne.
Beni mobili o strumentali:

I beni strumentali sono rappresentati da: impianti tecnologici, macchinari e attrezzature; arredi e macchine elettroniche; rimanenze imballi; rimanenze ricambi.

Beni immateriali:

Trattasi di marchi (pulcinella, gennarì, guarni pizza, az linea fornarina, az linea scugnizza, az linea pulcinella, santachiara, a’ pizza, pizza & core, capriccio napoletano, pizza tex mex, frusta, pizzamia,pizzopia, integrali) licenze, autorizzazioni, opere di ingegno, software operativi e certificazioni di qualità che, benchè contabilmente interamente ammortizzati, mantengono comunque un valore intrinseco di funzionamento dell’azienda, atteso che riguardano elementi comunque necessari al regolare funzionamento dell’azienda la cui mancanza ne causerebbe l’impossibilità di svolgere regolarmente l’attività.

Apertura buste 3° esperimento di vendita :
10 Gennaio 2017 ore 12:00

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...