Babbi, la dolcezza dell’eccellenza

L’azienda di Bertinoro ha partecipato a Expo 2015 tra gli ambasciatori del Made in Italy. La qualità parte dalla selezione delle materie prime per arrivare alla marcatura dei prodotti e degli imballi, grazie alla consolidata partnership con Zanasi.

Siamo due tipiche aziende italiane, che negli anni abbiamo fatto tanti passi in avanti nei rispettivi settori. Partiamo sempre dal concetto di massima qualità di prodotto, anche perché è nella nostra indole. Siamo proprio fatti così: hanno il piacere e la soddisfazione di lavorare in questo modo. Ci viene naturale”.

Carlo Alberto Babbi, Production Manager

L’azienda Babbi

Nel 1952 l’azienda dolciaria Babbi – con sede a Bertinoro (FC), nel cuore della Romagna – avvia la produzione di coni, cialde e semilavorati per gelati. Materie prime di assoluta genuinità e freschezza degli ingredienti fanno diventare Babbi, in breve tempo, un punto di riferimento dei maestri del gelato artigianale.

Alcuni anni più tardi, viene avviato anche il reparto dolciario, al fine di sfruttare produttivamente i mesi invernali. Creare specialità uniche e irripetibili – attraverso l’impiego di materie prime nobili, ricercate, naturali e una lavorazione artigianale lunga e accurata – è stato da subito l’imperativo di Babbi. Così sono nati i prelibati Wafer Viennesi e i Waferini, oggi conosciuti e apprezzati in tutto il mondo.

Nel corso degli anni sono nate nuove autentiche prelibatezze, frutto della costante ricerca, della passione e dell’arte pasticcera di Babbi. Quei “piccoli piaceri quotidiani”, come recita il claim aziendale, che addolciscono la nostra vita. Oggi l’azienda è guidata, insieme al suo Presidente Giulio Babbi (seconda generazione), dalla terza generazione della famiglia – Carlo, Gianni e Piero – e opera in uno stabilimento produttivo di oltre 16.000 mq, con linee di produzione integrate verticalmente.

Dopo oltre 60 anni di attività, Babbi vanta una solida presenza internazionale, con una filiale operativa in Spagna, diversi negozi monomarca in Giappone e una rete distributiva di agenti, importatori o distributori diffusa in 60 Paesi del mondo.

Qualità, unicità, passione

Babbi riserva un’attenzione particolare all’intero processo produttivo, a partire dalla selezione delle materie prime fino alla marcatura dei prodotti e dei singoli imballi.

Abbiamo un ufficio controllo qualità – afferma Carlo Alberto Babbi, Production Manager – composto da quattro persone, con un tecnologo alimentare che supervisiona l’ingresso di tutte le materie prime. Siamo avvantaggiati anche dalla presenza del Corso di Laurea in Tecnologie alimentari presso l’Università di Cesena. Collaboriamo con loro sul fronte dei coni e delle cialde, inoltre una decina dei nostri dipendenti provengono proprio da quella Facoltà”.

Tutte le fasi della lavorazione sono effettuate internamente, a garanzia di autenticità, qualità e sicurezza alimentare; dalla tostatura di nocciole, mandorle, arachidi, pinoli e pistacchi, alla raffinazione delle creme, dalla pastorizzazione delle paste aromatiche, alla preparazione e cottura delle cialde. Grazie a questa produzione artigianale ed expertise cresciuta negli anni, Babbi è riuscita a imporsi nel mondo come garanzia di raffinato piacere gourmet.


Eccellenza italiana di prodotto e di processo

Tra le tecnologie utilizzate negli stabilimenti Babbi, figurano i sistemi di stampa industriale a getto d’inchiostro di Zanasi, azienda di Sassuolo (Modena) leader nella marcatura e codifica di imballi primari e secondari. Zanasi, grazie a oltre trent’anni di esperienza nella progettazione, fornitura e assistenza di soluzioni efficaci e personalizzate, ha sempre risposto puntualmente alle crescenti necessità produttive di Babbi.

Con Gianni Zanasi abbiamo intrapreso un proficuo rapporto di collaborazione più di venti anni fa. Per noi che siamo tradizionalisti di nascita – spiega Carlo Alberto Babbiè stato naturale confermare negli anni la fiducia iniziale, anche perché il sodalizio ha sempre funzionato benissimo”.

Babbi e Zanasi sono cresciute insieme: la collaborazione non si è mai interrotta, dall’inizio degli anni ’90, quando Babbi acquistò i primi marcatori Zanasi, fino ad oggi. Anzi, la fornitura è stata ampliata, passando alle nuove generazioni di marcatori, in seguito alla modernizzazione del processo produttivo e alla crescita dell’attività.

Oggi la varietà dei prodotti Babbi è molto vasta: i Viennesi; i Wafer e una gamma sempre maggiore di specialità dolciarie, tra le quali le creme spalmabili; i semilavorati per gelato (basi, miscele complete, paste concentrate), il gelato soft, i coni, le cialde, le gaufrette.

Per via di questa diversificazione produttiva, si è reso quindi necessario stampare su supporti molto differenti tra loro. Le soluzioni personalizzate di Zanasi hanno dato risposta con successo ad ogni nuova richiesta.

Per ogni nostra nuova esigenza di stampa – conferma Carlo Alberto Babbilegata alla stagionalità della produzione e ai diversi nuovi prodotti, Zanasi ci ha sempre fornito la soluzione adatta, anche quando le condizioni di lavoro non erano semplici”.

Babbi e Zanasi: una partnership solida e di lunga durata

I primi prodotti Zanasi acquistati da Babbi risalgono all’inizio degli anni 90: un sistema di stampa a microcarattere (CIJ), per la marcatura sul tappo delle creme spalmabili e un sistema di stampa a macrocarattere con tecnologia DOD, per la codifica degli imballi in cartone.

Da quel momento, tra le due aziende si è instaurata una partnership solida e di reciproca soddisfazione, sul piano industriale ma anche umano. Un sodalizio lungo oltre vent’anni, all’insegna dell’italianità, della vicinanza (non solo geografica) e della condivisione di valori aziendali e personali.

Zanasi ha seguito negli anni l’ampliamento della gamma prodotti di Babbi, fornendo sempre le adeguate risposte tecnologiche alle nuove esigenze produttive, rinnovando nel tempo il parco macchine. Oggi, nei suoi stabilimenti, Babbi ha in funzione numerose soluzioni di stampa di ultima   generazione fornite da Zanasi per le diverse linee di produzione.

I sistemi di stampa dell’ampia gamma CIJ Zanasi, flessibili e intercambiabili tra di loro, sono in grado di adattarsi ai diversi cicli produttivi per la stampa diretta dei dati variabili su barattoli di gelato e vaschette trasparenti in PP, incarto in PP COEX monoporzione delle confezioni dei Wafer, tappi metallici del vaso di vetro delle creme spalmabili e cartone.

La fornitura più recente è relativa al sistema di marcatura ad alta definizione Z640Plus per la stampa e personalizzazione delle scatole di cartone avana, contenenti i prodotti finiti e semilavorati. Il sistema ad alta definizione è stato pensato per soddisfare le esigenze di comunicazione, identificazione e tracciabilità del prodotto e dell’imballo.

Questi dati fondamentali (testi, dati variabili e grafica) possono essere riprodotti su qualsiasi imballo secondario, in armonia con la grafica del packaging, rispettando e valorizzando il marchio dell’azienda. In presenza di una vasta gamma di codici e di elenco di ingredienti, la gestione semplificata garantisce una riduzione notevole degli errori di codifica e dei relativi fermi di linea.

L’interfaccia utente è veloce e intuitiva – spiega Andrea Caselli, del servizio commerciale Zanasi – e il sistema permette, attraverso un display touch screen, di richiamare le codifiche e i messaggi memorizzati senza la necessità di riprogrammare la stampante”.

L’enorme vantaggio economico deriva dalla possibilità di ridurre drasticamente i costi dello stoccaggio di scatole prestampate, che possono essere personalizzate in linea in base alle specialità di prodotto realizzate.

Una marcatura per ogni stagione

La peculiarità di Babbi è proprio la stagionalità della produzione: prodotti dolciari nella stagione fredda, prodotti per gelati nella stagione calda. Capannoni diversi ed esigenze diverse hanno quindi rappresentato una stimolante sfida per Zanasi.

Una richiesta primaria era, ad esempio, legata alla robustezza e alla praticità delle soluzioni, che dovevano essere semplici da spostare e da rimettere in funzione, in un ambiente con continue variazioni di temperatura.

Un altro aspetto apprezzato da Babbi, è stata la bassa frequenza di manutenzione richiesta dai marcatori Zanasi, unita all’integrazione in spazi ristretti e all’estrema facilità d’utilizzo, facilitata dal training garantito agli operatori dell’azienda cliente.

Per garantire performance elevate su ogni tipo di superficie e supporto da stampare, Zanasi ha saputo individuare i marcatori più efficienti e gli inchiostri più adatti per le specifiche esigenze applicative e l’estrema cura dei dettagli di stampa. “Il nostro lungo rapporto – conclude Caselliè destinato a proseguire nel solco della qualità, dell’efficienza produttiva, dell’evoluzione tecnologica, della fiducia e della soddisfazione reciproca”.

A scuola in azienda: Babbi e Zanasi accumunati anche nella formazione

Tutti i preparati per gelato di Babbi sono stati studiati appositamente per garantire un salto di qualità al mastro gelatiere.

Babbi ha quindi deciso di mettere a disposizione dell’aspirante gelatiere tutto il suo sapere ed esperienza, proprio questi sono gli obiettivi della “Attilio Babbi Gelato Academy”. All’esperto mastro gelatiere, Babbi offre un aiuto per affinare le conoscenze e un aggiornamento sulle nuove tendenze, esigenze di palato, occhio e… portafoglio. “Attilio Babbi Gelato Accademy” dal 1983 propone numerosi corsi, dai livelli base a quelli più avanzati, per rispondere ad ogni esigenza.

Siamo stati i primi a fare corsi di gelateria in Italia e nel mondo – sottolinea Gian Luigi Babbie l’idea mi venne ai tempi dell’Università, quando scrissi la mia tesi sperimentale sul gelato artigianale (prima nel settore), anche se mi stavo laureando in Economia e Commercio. Il mio proposito era andare in giro a far conoscere l’azienda senza parlare direttamente di Babbi, ma presentandoci invece come tecnici esperti del settore”.

Zanasi, come produttore, mette a disposizione le proprie competenze tecniche e applicative, fornendo un’ampia gamma di corsi di formazione standard e personalizzabili secondo le singole esigenze produttive, in Italia e nel mondo.

In Zanasi è attiva l’esclusiva “Scuola dell’Inkjet” per la formazione interna e dei clienti, per utilizzatori e integratori OEM e distributori sia in italiano che in inglese, finalizzata alla conoscenza, all’utilizzo e anche alla personalizzazione del prodotto, oltre a favorire l’autonomia nella manutenzione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...